MARCHIOPOLO

L’AZIENDA

Proporre il meglio di ogni territorio vinificando solo le annate eccellenti, poi preservare e riscoprire i vitigni autoctoni esaltandone il loro carattere, e ancora lavorare dalla terra al calice con i migliori esperti del settore: sono questi i tre principali capisaldi dell’azienda vinicola Marchiopolo che, di annata in annata, di stagione in stagione, cerca di identificare le aree viticole d’eccellenza, in cui la tradizione valorizza i vitigni autoctoni. È così che, dopo aver individuato e selezionato i migliori viticoltori, le uve vengono vinificate in purezza, al fine di esaltare i sapori e i profumi del territorio. Giunti a conclusione del processo di vinificazione, si esaminano i risultati, e solo i migliori vini si possono dichiarare pronti per il periodo di invecchiamento, cui segue l’affinamento in bottiglia e infine l’immissione in commercio. “Amiamo la terra, rispettiamo il patrimonio vitivinicolo italiano e siamo appassionati del pensiero eno-gastronomico. Grazie alle competenze e alle risorse messe in opera, siamo alla ricerca continua dell’eccellenza al fine di proporre dei vini da collezione”: da questa filosofia non possono che nascere grandissime etichette.
Un progetto, quello di “Marchiopolo”, che è nato nel 2006 su iniziativa di Giovanni Marchiorello, ristoratore e ispettore della guida Michelin, da sempre in prima linea in tutte quelle che sono le attività di famiglia, dal settore bancario a quello agrario. A Giovanni, si sono da subito affiancati il figlio, Edoardo Marchiorello, l’enologo Roberto Pepe, il sommelier Giorgio Rinaldi, e l’esperto commerciale Paolo Meregalli. Nomi competenti e professionali, ai quali si aggiungono quelli dei viticoltori, altrettanto importanti: Sergio e Lorenzo Ambrosini, Carlo Hauner e Gianfranco Sabbatino, Robert e Martin Fiegl, Luigi Telaro, Gianluigi Righetti, Eugenio Arlunno, Mirella Tamburello, Domenico Triacca, Vittorio Capovilla. Infine i vini, risultato perfetto di un’armonia ineguagliabile, tesa tra ambiente, frutto, natura e uomo, per cui abbiamo l’Amarone e la Ribolla Gialla, il Collio Bianco “Poncale” e il Rosso delle Venezie “Tocià”, per finire con il Franciacorta e con l’Acquavite di Moscato. Etichette, quelle che riconducono al nome di Marchiopolo, sinonimo di eccellenza assoluta e di qualità insuperabile.

 

Selezione di vini

  • Franciacorta Pas Operè
  • Franciacorta Rosè
  • Franciacorta Brut
2018-12-13T17:43:41+00:00